AZ Camini

Costruzione, risanamento e manutenzione

di canne fumarie e camini

+39 010 8680806

az-camini-pulizia-canne-fumarie

Analisi del rumore da canne fumarie

Individuazione e determinazione dei rumori emessi da un impianto fumario

I moderni impianti fumari, essendo prevalentemente metallici, sono ottimi conduttori di rumore poiché si comportano come una vera e propria cassa armonica.
In genere i rumori emessi da canne fumarie sono di diversi tipi:

  • rumori da vibrazione
  • rumori da eccessiva depressione
  • rumori da sovrappressione
  • rumori da cattiva aerodinamica

Tutte le tipologie di rumore possono essere significativamente ridotte attraverso una serie di appositi interventi tecnici ed impiantistici, ma necessitano di una accurata verifica fonometrica a monte, necessaria a determinare e a misurare non tanto la pressione sonora (in decibel- dBA), quanto le bande di frequenza sonora (in Hertz – Hz) emesse dalla fonte disturbante.

Questa analisi si attua attraverso una verifica strumentale con un fonometro di classe 1 per individuare lo spettro delle frequenze e le pressioni sonore emesse dalla fonte disturbante. Rilevate le frequenze e le pressioni sonore  atipiche, è possibile determinare il tipo di intervento migliore per la riduzione del disturbo.

È bene ricordare che il disturbo acustico rientra nella disciplina dell’art. 674 del  codice penale, in cui – ai fini della  tutela dei diritti relativi alla salute delle persone ed alla salubrità degli ambienti qualora si ritengano lesi dalle immissioni se queste superino la normale tollerabilità – è sufficiente anche la mera supposizione che possa concretizzarsi una “molestia” per determinare un potenziale danno alla salute delle persone, anche ad una sola persona che abbia una sensibilità acustica eccezionale.